La storia della nostra
Azienda Agricola

Fattoria Casa Mia

Coltiviamo dagli anni '70

“La nostra storia agricola ha avuto inizio negli anni ’70 quando Gaetano Zampini, mio padre, iniziò a coltivare i capi della nostra famiglia.

La superficie di quasi 2 ettari era interamente coltivata con peschi, come voleva la tradizione locale di Pescantina, da cui deriva il nome.

Già dall’età di 10 anni iniziai a intraprendere le orme di mio padre che ancora oggi mi aiuta nella cura dei nostri campi. Negli anni abbiamo riorganizzato il nostro appezzamento e abbiamo cercato di riqualificarlo introducendo nell’habitat naturale delle specie autoctone differenti, creando così una policoltura.

Ora dai nostri campi crescono rigogliose piante di pesco, kiwi, fragole, fichi, albicocchi, prugne e ovviamente le nostre viti. La nostra storia continua 12 anni fa quando mia moglie Marcella ed io siamo riusciti a creare dall’incontro dalle nostre passioni quello che ora è l’Agrinido Fattoria Casa Mia. Da quel momento abbiamo compreso quanto fossero importanti le nostre produzioni e quanto il contatto con le persone ci portasse a credere ancora di più nella nostra realtà.

La Vigna in Fattoria nasce da tutto questo, dal nostro passato e da quello che speriamo per il futuro. Portiamo alta la bandiera del biologico e soprattutto della biodiversità come simbolo della nostra attività.

Nel nostro vino non c’è solo uva, ci sono tanti sacrifici e ore di duro lavoro, ma quello che più mi gratifica è vedere le persone felici mentre gustano un bicchiere della nostra storia.”

Giovanni Zampini

La nostra realtà
in numeri

1000
MERLOT
1000
VALPOLICELLA
300
CHARDONNAY
50
PESCHI
ARNIE